Mutuo Liquidità: cos'è, come funziona e come ottenerlo

Il mutuo liquidità è una particolare tipologia di prestito che può essere richiesto agli istituti bancari per ottenere importi piuttosto elevati e sostenere spese impreviste, finanziare un progetto o un acquisto.Il mutuario non è tenuto a dichiarare i motivi per i quali accende il mutuo né a specificare come utilizzerà  l’importo richiesto.  

Mutuo di liquidità: come funziona?

Il requisito necessario per accedere a tale forma di prestito è essere proprietari di un immobile sul quale non grava nessun tipo di ipoteca che verrà messo a garanzia dell’importo richiesto. Sarà la banca alla  quale si richiede il mutuo liquidità infatti ad ipotecare immediatamente l’immobile e a procedere con il pignoramento in caso di mancato pagamento delle rate. 

Il mutuo per liquidità può essere richiesto  soltanto da chi possiede un immobile libero da ipoteca. 

Mutuo Liquidità: cos'è, come funziona e come ottenerlo

I vantaggi del mutuo di liquidità

A differenza di altre tipologie di prestito, come quello personale, il mutuo liquidità risulta essere più  conveniente in quanto i tassi di interesse applicati sono più bassi e la durata è nettamente maggiore. Si parla di 30/40 anni contro i 10 anni dei prestiti personali. 

Questo aspetto è di fondamentale importanza  in quanto ti permette di diluire il costo del finanziamento in tempi più lunghi con il vantaggio di pagare una rata con un importo inferiore. 

In merito agli interessi c’è da aggiungere che, come per altre tipologie di mutui, puoi scegliere la  tipologia di tasso (fisso, variabile, misto)

Infine c’è la possibilità di richiedere un importo più elevato rispetto ad una classico finanziamento. 

Come per tutte le cose però c’è sempre l’altra faccia della medaglia, ossia dei piccoli svantaggi. 

In primo luogo se sull’immobile grava già un’ipoteca non è  possibile accedere al mutuo. Bisogna considerare inoltre l’entità dell’importo: al di sotto dei 30.000  euro solitamente le banche non concedono il mutuo liquidità. 

C’è da dire che per importi inferiori a tale soglia, non conviene richiederlo. Non si configurerebbe infatti  la possibilità di ammortizzare i costi accessori del mutuo (notaio, perizia dell’immobile etc).  

Ultimo svantaggio è rappresentato dai tempi di erogazione del mutuo determinati dalle verifiche che  effettua la banca e dall’iter burocratico. 

Mutuo Liquidità: cos'è, come funziona e come ottenerlo

Mutuo di liquidità:quando richiederlo?

Un parametro importante che può intervenire ai fini della delibera del mutuo può essere la finalità della  liquidità richiesta. 

Si può partire da quelle immobiliari che tuttavia, per le loro particolari caratteristiche, non possono  essere soddisfatti da un finanziamento classico. Per esempio quando il mutuo serve per l’acquisto di un immobile all’estero. Visto che la banca italiana vuole ipotecare soltanto beni sul territorio nazionale, il mutuo per liquidità può superare efficacemente il limite. 

Altre volte si vuole usare il mutuo per acquistare un terreno, che è pur sempre un immobile, ma non  finanziabile con i classici mutui per acquisto destinati ai privati. Oppure il mutuo serve per l’acquisto di  un negozio o per comprare un laboratorio. Sono beni per cui spesso vale lo stesso principio visto che i  mutui su unità commerciali sono quasi sempre inaccessibili ai privati. Che è la ragione per cui è difficile  ottenere un mutuo per un magazzino o un capannone. 

In tutti questi casi il mutuo per liquidità risolve egregiamente e la banca sarà ben contenta di finanziare  impieghi che giudica comunemente sicuri e ragionevolmente affidabili nella conservazione del valore. 

Similmente sono apprezzati gli investimenti che accrescono il valore di immobili già di proprietà pur non rientrando nelle opportunità finanziabili dai mutui per ristrutturazione, come la realizzazione di aree verdi correlate all’abitazione principale o la costruzione di una piscina in giardino. 

Ancora, nella categoria delle approvabili rientrano le finalità usualmente previste per i crediti al  consumo, per esempio l’acquisto di arredamenti o autovetture. Si sa che il tasso di un mutuo è  enormemente più basso di quello dei prestiti personali, quindi se la spesa supera la soglia dei 30.000  Euro, cioè l’importo minimo previsto per i mutui, verrà ritenuto del tutto giustificato ricorrere a un mutuo liquidità per l’acquisto di beni di consumo. 

Affiancarsi ad un consulente preparato che conosce il mercato ed i prodotti che offre semplifica il  percorso da seguire, perchè sicuramente è in grado di valutare e scegliere qual è la migliore strada da  percorrere per arrivare all’obiettivo.

Mutuo Liquidità: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Hai altre domande?

I nostri consulenti sono sempre disponibili per rispondere alle tue domande e trovare il percorso migliore per te. Contattaci qui e scopri i nostri servizi!