Verso la sperata ed esasperata fine di una pandemia, le aziende italiane si trovano davanti a nuove sfide, ossia il problema dell’aumento delle materie prime e di energia elettrica e gas. Con questo tipo di aumenti, anche l’inflazione è costretta ad alzarsi e, di conseguenza, si va incontro ad un innalzamento dei tassi di interesse.

Ciò porterà gli imprenditori ad avvalersi sempre di più a figure specializzate nel reperire fonti di finanziamento per la propria azienda a tassi competitivi.

Che forme di finanziamento sono disponibili per le aziende?

Il 2022 sarà un anno di importanti novità per l’imprenditore italiano, che dovrà contrastare la concorrenza domestica e, nel contempo, dovrà cercare di mantenere la propria posizione anche fuori dai confini, in un mondo sempre più globalizzato.

Crescita e competitività si possono affrontare solo con una corretta strategia nel sapere soddisfare le esigenze finanziarie. Per questo, come consulenti finanziari, vi consigliamo le migliori strategie per il futuro. 

Le principali forme di finanziamento per le aziende sono:

    • i prestiti chirografari, ovvero, senza sottoscrizione di un’ipoteca per garantire la restituzione degli importi;
    • gli anticipi salvo buon fine (s.b.f.);
  • aperture di credito in c/c. 

Cosa sono i prestiti chirografari?

I prestiti chirografari alle imprese sono prestiti di denaro che la banca eroga in un’unica soluzione e che l’impresa è tenuta a restituire pagando delle rate periodiche secondo un piano di ammortamento prestabilito

Ciascuna rata è formata da una quota capitale, che serve a ridurre l’ammontare del debito in essere, e da una quota interessi, che costituisce il compenso alla banca per la messa a disposizione delle somme. 

In cosa consiste l’anticipo s.b.f?

L’anticipo s.b.f. trova la propria ragion d’essere nel fatto che un’azienda raramente incassa i corrispettivi delle vendite in modo immediato (per pronta cassa): i clienti pagano normalmente dopo 60-90 giorni, periodo che si allunga ulteriormente qualora essi abbiano difficoltà finanziarie. 

Con l’anticipo s.b.f., l’azienda presenta alla propria banca un documento che attesta le vendite effettuate (ad esempio le fatture), ottenendo in anticipo il corrispettivo che, tecnicamente, è un debito dell’impresa verso la banca sul quale maturano interessi. Se alla scadenza il cliente non paga, cioè diventa insolvente, la banca revoca l’anticipo erogato in precedenza. In caso contrario, il pagamento del cliente estingue il debito dell’impresa. 

Cos’è l’apertura di credito?

L’apertura di credito è un contratto tramite cui la banca mette a disposizione dell’impresa una data somma di denaro accordato. 

L’impresa ha poi la possibilità di utilizzarla per intero o solo in parte, pagando interessi su quanto utilizzato. 

prestito finanziario

Quindi: come si sceglie il prestito finanziario giusto?

Chiaramente per poter scegliere il prodotto adatto, bisogna partire da quella che è la reale esigenza dell’azienda. Ad esempio, a volte un prodotto che può essere utile e performante per una società, non sarà adatto agli scopi di un’altra. 

Per questo, per non ricadere in scomodi dinieghi, è importante fare le giuste valutazioni su quelle che sono le informazioni economiche e finanziarie dell’azienda. 

Compito sicuramente molto più complicato rispetto a quella che è un’analisi su un soggetto privato perché i meccanismi e le varianti corporate sono certamente più profonde e diversificate. Per questo esistono consulenti finanziari in grado di guidare le aziende attraverso queste transizioni, consulenti come noi di Credit Line. 

Cosa può fare Credit Line per voi?

Il nostro compito è quello di creare un interscambio di informazioni tra il cliente e l’istituto di credito affinché si trovi la miglior soluzione atta a finanziare gli investimenti dell’imprenditore.

In particolare vi aiutiamo a: 

  • Trovare la corretta forma di aiuto finanziario: meglio un finanziamento chirografario o un anticipo fatture? Ci pensiamo noi;
  • Capire quali sono le migliori condizioni di tasso e commissioni presenti sul mercato;
  • Ottenere agevolazioni sull’impatto fiscale, come ad esempio la SABATINI o l’INDUSTRIA 4.0

I nostri servizi si rivolgono a qualsiasi attività imprenditoriale. Dalla start-up all’azienda già presente sul mercato da numerosi anni, senza alcun discrimine per settore, area geografica o qualsiasi altro cluster.

Consapevoli che oggi l’imprenditore ha necessità di risposte celeri, il nostro obiettivo è di dare risposte di prefattibilità in 48 ore.

Il nostro motto è BESPOKE CREDIT: creiamo su misura la forma di finanziamento che calza a pennello ad ogni singolo cliente. 

Per maggiori informazioni o per una consulenza totalmente gratuita, mandaci un’email!